Al via la campagna di sensibilizzazione “Adotta un’opera d’arte”

Home / Eventi / Al via la campagna di sensibilizzazione “Adotta un’opera d’arte”

Al via la campagna di sensibilizzazione “Adotta un’opera d’arte”

Enti, aziende e cittadini insieme per recuperare il patrimonio culturale. Sarà un laboratorio a porte aperte

Il Museo Correale ha presentato oggi alla stampa, alle associazioni e ai privati la campagna di sensibilizzazione “Adotta un’opera d’arte”.
Con il nuovo progetto “Adotta un’opera d’arte” il Museo, oltre al concreto obiettivo di recuperare beni culturali in precario stato di conservazione, mira alla promozione del vasto patrimonio storico artistico locale, al fine di sensibilizzare le comunità a temi della tutela e della responsabilità nei confronti dei beni culturali. Per fare questo chiede il sostegno di tutta la società.

La campagna vuole trovare nuove risorse e sostenitori per far fronte al restauro di un consistente nucleo di opere, provenienti dal patrimonio del Museo. Le opere, alcune delle quali mai esposte al pubblico, saranno analizzate da esperti che provvederanno a redigere schede conservativo- scientifiche e un dettagliato preventivo di restauro.

“Adotta un’opera d’arte” è di fatto una campagna di sensibilizzazione che propone a enti, aziende e privati cittadini di adottare una serie di opere bisognose di interventi conservativi, finanziandone il restauro. Per aderire è possibile adottare una singola opera per intero oppure donare una quota dell’importo previsto per il restauro. L’opera esposta sarà affiancata da una targa recante il nome del finanziatore che diverrà a tutti gli effetti sostenitore del Museo e sarà menzionato nei documenti ufficiali. «Donare per il recupero e la salvaguardia del proprio patrimonio civico è simbolo di grande sensibilità e attenzione non solo per il nostro passato, ma soprattutto per il nostro futuro» afferma il presidente Gaetano Mauro.

In sinergia con la Soprintendenza BAPSAE di Napoli e la Soprintendenza Archeologica sono state selezionate 50 opere che necessitano di un intervento di conservazione e manutenzione appartenenti al patrimonio museale, 20 delle quali sono state già analizzate e preventivate (si allega documento con la lista delle opere). Durante i restauri, i Saloni del Museo non saranno chiusi al pubblico, ma diventeranno delle vere e proprie aule, aperte a tutti gratuitamente e un calendario, che verrà concordato con i restauratori incaricati, aiuterà i gruppi a scadenzare gli appuntamenti didattici in programma.

Saranno quindi mostrate tutte le fasi dei lavori: verrà adibita una sala interna dove sarà allestito un vero e proprio laboratorio di restauro attrezzato nel quale lavoreranno restauratori qualificati e contemporaneamente saranno organizzati una serie di attività culturali con il fine di consentire al pubblico il rapporto diretto con un’attività di solito svolta dietro le quinte, rendendolo partecipe di un momento unico che riporterà alla luce la bellezza di queste opere.

«Sono sicuro che il progetto “Adotta un’opera d’arte” – dichiara il Presidente del Museo Correale di Terranova Gaetano Mauro – riscuoterà grandi consensi che ne decreteranno il successo, perché risveglierà e metterà in luce il senso di appartenenza a questo Museo».