News

  • Dal 7 novembre torna l'orario di apertura invernale

    Dal 7 novembre torna l'orario di apertura invernale

    Dal 7 novembre e fino ad aprile, torna l'orario invernale:

    Ci troverete chiusi il pomeriggio!

    Orario:

    dal Martedì al Sabato:  9,30 - 13,30

    Lunedì : CHIUSO

     

  • PORCELLANE E CASSETTIERE GIAPPONESI

    PORCELLANE E CASSETTIERE GIAPPONESI

    In occasione delle celebrazioni del 150° Anniversario delle Relazioni Diplomatiche tra l'Italia e il Giappone, il Museo Correale  partecipa agli Incontri di Sorrento con la cultura giapponese, con una mostra di porcellane e cassettiere dalle sue collezioni.

    L'evento programmato, è ulteriore testimonianza della continua e proficua collaborazione tra Museo e Comune di Sorrento oltre che una particolare attenzione verso la città di Sorrento.

    Le opere esposte alla mostra sono ulteriore testimonianza dell'eccezionale patrimonio di opere d'arte che il Museo custodisce.

    Orari pubblicati sul sito

  • Sorrento incontra I Grandi Pianisti Italiani

    Sorrento incontra I Grandi Pianisti Italiani

    Si terrà nella splendida cornice del Salone degli Specchi del Museo Correale di Terranova, il prossimo 14 agosto alla ore 20.30, il concerto del pianista Andrea Bacchetti.

    L'evento -  che rientra nella rassegna Sorrento Incontra  i Grandi Pianisti Italiani - è promosso dal Museo Correale e dalla Società Opera e Lirica.

    In programma brani del repertorio pianistico classico.

    Info e prevendita: Museo Correale di Terranova tel. 081/8781846  - Biglietto € 40,00

    Andrea Bacchetti. Nato nel 1977, giovanissimo ha raccolto i consigli di Karajan, a Salisburgo, Magaloff a Venezia, Horszowski a Genova e Siciliani a Roma. Con Luciano Berio ha studiato e lavorato fino a poco tempo prima della sua prematura scomparsa.  Sotto la sua guida ha registrato il CD DECCA "Berio Piano Works"  particolarmente apprezzato dal Maestro e che è considerato tutt'ora una dei punti di riferimento per l'interpretazione "autentica" di questo repertorio. Frequenta per alcuni anni il M°Baumgartner ed i Festival Strings  a Lucerna. Dall'insieme del pensiero classico di Baumgartner e moderno di  Berio  nasce quel "Bach Modern and originals" che la più  prestigiosa critica internazionale continua ad  apprezzare. Debutta a 11 anni a Milano - Sala Verdi con i Solisti Veneti diretti da  Scimone. Da allora suona nei principali festival internazionali: da Lucerna, a Salisburgo, da Tolosa (Piano aux Jacobins), Lugano, Sapporo, Brescia e Bergamo, La Roque d'Anteron (Radio France); dal MI.TO, a La Coruna (Festival Mozart) a Varsavia (Beethoven Festival), Parigi, Bad Worishofen, Spoleto. E nei più prestigiosi centri musicali in tutto il mondo.  Solo per citarne alcuni: Konzerthaus (Berlino); Salle Pleyel, (Parigi); Rudolfinum Dvorak Hall (Praga); Teatro Coliseo (Buenos Aires); Rachmaninoff Saal, (Mosca); Arts Center (Seoul); Auditorium Nacional de Espana Teatro Real, Teatro Monumental, Fundacion March (Madrid); Foundacion Goulbenkian (Lisbona); Hamarikyu Asahi Hall, Toppan Hall e  Musaschino Concert Hall (Tokyo),  Gewandthaus (Lipsia).

  • Giornate Europee del Patrimonio, 23 e 24 settembre 2017

    Giornate Europee del Patrimonio, 23 e 24 settembre 2017

    Il Museo Correale di Terranova  aderisce alla manifestazione proponendo delle visite guidate alle sale dedicate ai pittori della "Scuola di Posillipo", di recente riallestite. Una cultura per far conoscere, questo il nostro obiettivo, instaurando tra i diversi elementi un legame non solo possibile ma anche fruttuoso, concreto. L'idea di un binomio natura-cultura funzionale, che vede un pubblico eterogeneo visitare il museo, tra cui molti giovani.

    E' da sottolineare la notevole importanza della raccolta dei dipinti della "Scuola di Posillipo" che, unitamente a tanti altri importanti dipinti con paesaggi e nature morte, tiene testa a raccolte simili di altri musei, con opere di Pitloo, Gigante, Duclère e tanti altri pittori, che si dedicarono esclusivamente a rappresentare il paesaggio puntando soprattutto sui valori lirici e caricando i paesaggi di umori romantici. La Scuola di Posillipo, nata intorno al 1820 dagli insegnamenti di Pitloo e Gigante, significò la rottura delle regole accademiche, in linea con le correnti romantiche che si andavano affermando in Europa.Quelle piccole opere dei posillipisti, molto attenti alla ricerca, raffiguranti il paesaggio campano e dell'Italia meridionale, vivificato da una sincera rappresentazione della vita quotidiana, presero forza ed integrarono prepotentemente con la cultura napoletana, soprattutto presso l'aristocrazia e la corte. Fra il 1860 e il 1869 il Duclère insieme con altri pittori della scuola di Posillipo, fra cui lo stesso Gigante, trascorse lunghi periodi di tempo a Sorrento ospiti del Conte Pompeo Correale, mecenate e dilettante di pittura, che aveva trasformato la villa di famiglia in un rifugio per artisti e letterati.

    Le sale del Museo Correale dedicate ai quadri della scuola di Posillipo risvegliano interessi e curiosità dei tanti appassionati d'arte che amano l'Ottocento attraverso un patrimonio di opere di assoluta rilevanza culturale.

    Orari e prezzi:

    Sabato 23 settembre 2017 dalle 9.30 alle 18.30  (con visite guidate dalle 15.30  alle 18.30 a cura dell'Interact - Liceo Salvemini di Sorrento) -Domenica 24 settembre 2017 dalle 9.30 alle 13.30 - Biglietto d'ingresso ridotto a € 5,00